Punta al massimo dei formatori!

Luca Montersino

Fondatore, insieme a Francesca Maggio della Scuola di cucina e pasticceria iCook. Luca Montersino è un vero e proprio mito nel mondo della pasticceria dolce e salata ed è attualmente il più famoso “pastry star” italiano nel mondo.

Luca è stato executive chef, direttore dal 2001 al 2004 presso l’Istituto superiore arti culinarie Etoile e, oltre a essere un pasticcere, è ricercatore di cucina e pasticceria salutistica.

Francesca Maggio

Ambiziosa per natura, le sue scelte l’hanno via via guidata verso il lavoro dei suoi sogni: dal 2012 è direttore della scuola iCook, ruolo in cui grazie alle capacità manageriali e alla forte motivazione si mette continuamente alla prova, con creatività, spirito di innovazione e ricerca dell’eccellenza.
Del suo lavoro le piace soprattutto la relazione diretta con le persone, di cui ascolta le esigenze per suggerire loro continue opportunità di crescita.
Propone soluzioni con approccio positivo e grande entusiasmo: l’Accademia iCook è senza dubbio il progetto della quale va più fiera.

Stefano Laghi

Pasticcere e Maitre Chocolatier di grande talento, nasce a Cesena e inizia il suo percorso formativo alla scuola alberghiera. Negli anni seguenti frequenta corsi professionali tenuti da chef di fama mondiale, specializzandosi nel cioccolato, nella lavorazione dello zucchero, nelle torte moderne e monumentali, nella pasticceria da forno. É 
vincitore di prestigiosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui il campionato mondiale di Basilea nel 1993 e nel 1994, anno in cui diventa pasticcere della Nazionale Cuochi Italiana.
Stefano Laghi è autore di numerosi libri e pubblicazioni del settore, ha un'esperienza pluriennale come docente, consulente e team builder.
È un vero esperto nel settore della pralineria e soggettistica in cioccolato. Oggi è docente alla scuola Icook.

Alexandre Bourdeaux

Intraprende giovanissimo gli studi per inseguire con determinazione il suo sogno: viaggiare e fare dolci. Inizia lavorando per un’importante catena di hotel con sedi a Milano, Cairo, Londra, Tokyo e Chicago.
Pasticciere alla corte del re del Belgio, viene chiamato dall’azienda produttrice di cioccolato Callebaut come formatore: diventa direttore della Chocolate Academy Callebaut, ancora oggi punto di riferimento a livello mondiale per l’apprendimento e il perfezionamento professionale in ambito di cioccolato e pasticceria.
Nel 2016 apre Pastry&Chocadvice, una società con l’obiettivo di fornire consigli, aiuto e soluzioni nel mondo della cioccolateria e pasticceria.
Innovatore anche negli strumenti di lavoro, Insieme a Yuri Cestari inventa Ganache Solution, una piattaforma web per gestire e monitorare le proprie ricette a base cioccolato.
A oggi prosegue per Callebaut l’attività di formatore, tenendo corsi in tutto il mondo.

Ciro Fraddanno

Figlio d’arte, Ciro Fraddanno nasce e cresce nella gelateria di famiglia. Dopo la scuola approfondisce la pasticceria e, giovanissimo inizia a viaggiare e lavorare in strutture di altissimo livello. Una però è la passione che da tempo fa parte del suo quotidiano, ed è l’amore per il gelato. Passione di cui Fraddanno ne ha fatto una vera professione che lo vede coinvolto nel studiare, creare e utilizzare il gelato all’interno delle varie sfere gastronomiche, scoprendo sempre nuovi abbinamenti e applicazioni vastissime.

Roberto Cantolacqua

Roberto Cantolacqua pasticcere e titolare della pasticceria Mimosa,
inizia a lavorare nella pasticceria “ la Mimosa ” di Tolentino .
. Frequenta numerosi corsi di grandi maestri pasticceri italiani e internazionali, ed in una di queste occasioni conosce e diventa grande amico di Graziano Giovannini che gli insegna e gli trasmette la passione e l’ amore per la decorazione al cornetto e del lievito naturale .
Partecipa a vari concorsi vincendo vincendo tre medaglie d’ oro e quattro d’ argento e nel 2009 entra a far parte della Squadra Regionale Cuochi Marche .
Dopo più di dieci anni di gavetta, nel 2009, decide di rilevare l’ attività per iniziare una nuova avventura con la pasticceria “ Mimosa ” di Tolentino .
Inizia così a far conoscere ai suoi clienti l’ arte della pasticceria tradizionale e internazionale lavorando con materie prime eccellenti e proprie del territorio italiano . Nel 2012 entra a far parte dell’ Accademia Maestri Pasticceri Italiani.

Fabrizio Donatone

Titolare della pasticceria Perle di Roma fino al 2013, si guadagna il titolo di miglior pasticciere della capitale nel 2010.
Partecipa a concorsi internazionali di pasticceria artistica, piazzandosi ai primi posti in molte occasioni: migliore torta al cioccolato alla Coupe du Monde de la patisserie di Lione, medaglia d’argento alle Olimpiadi di cucina ad Erfurt - Germania, IKA, medaglia d’oro e premio speciale a Rimini.
Nel 2015 insieme a Forcone e Boccia si guadagna il titolo di Campione del Mondo alle olimpiadi di Lione.
Grande conoscitore del lievito madre, questo rappresenta per lui una nicchia di pasticceria che ancora merita di essere sviluppata e studiata, e di cui ambisce a diventare un grande maestro.

Cedric Grolet

Giovanissimo Cedric Grolet è considerato uno dei più grandi pasticceri di tutta la Francia
Capo pasticcere del 3 stelle Michelin Le Meurice di Parigi
storico ristorante dello chef Alain Ducasse.
I suoi prodotti sono capolavori rispettano forma tradizione e gusto bilanciando l'innovazione unica. rea delle vere e proprie opere d'arte

Johan Martin

Johan Martin ha fatto la sua prima esperienza a Parigi a Maison Debieux, poi ha lavorato insieme a Stéphane Glacier, MOF Patissier come consulente di pasticceria.
Nel 2007 arriva a Parigi e diventa vice campione d’Europa al trofeo di zucchero artistico del Sirha.
Dal 2009 entra nel corpo docenti del Bellouet Conseil di Parigi di proprietà e dello chef Jean Michel PERRUCHON, MOF Patissier.
Nel 2012 pubblica il suo primo libro di pasticceria “Top Dessert” rivolto ad un pubblico amatoriale.
Condivide le proprie esperienze e “savoir-faire” mentre viaggia in Francia e in tutto il mondo, come contee europee, Giappone, Kuwait, Israele, Singapore, Colombia, Russia, Australia e Stati Uniti.

Antonio Bachour


IN ESCLUSIVA ITALIANA AD ICOOK

Antonio Bachour è cresciuto a Puerto Rico Ha conseguito il diploma alla Johnson & Wales University di North Miami, e poi ha trascorso i suoi primi anni professionali perfezionando il suo mestiere al Ritz-Carlton di San Juan. Nel 2001, Bachour si è trasferito a Miami Beach come pasticciere a Talula. Ben presto, ha sfoggiato i suoi talenti tecnici ed estetici sulle prelibatezze italiane sia a DeVito South Beach che a Scarpetta a New York City, diventando infine un pasticciere da non sottovalutare in entrambe le città.
Nel 2009, la KNR Food Concepts ha chiesto a Bachour di aprire il W South Beach Hotel e Solea. Il suo successo inviò Bachour a New York per aprire The Trump Soho. Due anni dopo, la rivista Dessert Professional ha selezionato Bachour come uno dei "10 migliori pasticceri". Nel 2013 ha pubblicato il suo primo libro Bachour, seguito l'anno successivo da Bachour Simply Beautiful, che ha cristallizzato il suo nome come marchio di pasticceria.
La prossima mossa di Bachour è stata l'ultra glamour St. Regis Bal Harbour Resort, dove Bachour ha accettato tappe da tutto il mondo e si è consolidato come uno dei più audaci talenti della pasticceria del paese. Nel 2014 è stato insignito del premio ZEST della Johnson & Wales University per la sua leadership culinaria e "uso audace delle tecniche moderne". Descritto da Zagat come "maestro della confettura", ha pubblicato il suo terzo libro di cucina, Bachour Chocolate, nel 2015. Nel 2016, Bachour ha aperto il suo primo progetto solista, Bachour Bakery & Bistro, a Miami. È anche in viaggio per gran parte dell'anno, insegna lezioni e condivide la sua passione e mestiere con professionisti e studenti di cucina di tutto il mondo.

Fabrizio Fiorani

Fabrizio Fiorani, classe 1986, è nato a Roma e si è formato professionalmente in alcuni dei migliori ristoranti d’Italia, tra cui il The Cesar dell'hotel La Posta Vecchia a Ladispoli, Il Pellicano a Porto Ercole, l’Enoteca Pinchiorri a Firenze e La Pergola a Roma, di cui era il sous-chef pasticcere.

Il suo desiderio di fare esperienze anche fuori dall’Italia l’ha portato a partecipare all’apertura del ristorante di Heinz Beck a Tokyo, nel cuore della cultura gourmet giapponese. Nell’ottobre del 2015 è stato nominato pastry chef dei ristoranti Bulgari di Tokyo e di Osaka, avendo così anche il compito di coronare nel modo migliore possibile l’esperienza culinaria offerta dall’Executive Chef Luca Fantin nel suo omonimo ristorante al Bulgari Ginza Tower.

Fiorani propone dolci estremamente contemporanei, raffinati e creativi, nati da un’attenta selezione delle materie prime locali.

Fabrizio Galla

Lavora inizialmente nelle più rinomate pasticcerie di Torino, successivamente ne apre una propria e crea un dolce a base di nocciole e cioccolato, omaggio al proprio paese di origine, San Sebastiano Po.
Grazie alla collaborazione con un'azienda fornitrice di attrezzature per laboratori di pasticceria viene in contatto con grandi maestri, di cui diventa assistente.
La voglia di imparare e la forte passione gli danno la giusta motivazione per partecipare a numerosissimi concorsi internazionali, dove colleziona un piazzamento dopo l’altro: la sua Jessica (torta a sei strati di cialda, gianduia e cioccolato) vince la medaglia d’oro alla Coppa del Mondo.
Fabrizio Galla colleziona medaglie ovunque: dal World Chocolate Master di Parigi al World Pastry Championship di Phoenix.
Per il Maestro Iginio Massari è un talento indiscusso.

Piergiorgio Giorilli

Inizia la sua carriera nel 1959 lavorando nel laboratorio di famiglia, di cui poi assumerà la gestione. Dal 1987 veste la carica di Maestro Panificatore in numerose Scuole Professionali del settore. Nel 1994 ottiene il 2° posto individuale al campionato del mondo di Panificazione, da lì in poi sarà chiamato a formare la squadra nazionale italiana per i concorsi europei e mondiali. Nel 1996 fonda il “Richemont Club Italiano” di cui sarà anche presidente.
Autore dei più importanti manuali di panificazione e consulente di riviste di settore, nel 2007 presiede la Giuria del Mondial du Pain a Lion e diventa Socio dell’Associazione Francese degli Ambasciatori del Pane.
 Nel giugno dello stesso anno il Presidente della Repubblica Italiana con decreto D.P.R. lo insigne della distinzione onorifica di COMMENDATORE dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.

Yann Duytsche

Yann Duytsche, terminata la scuola alberghiera, inizia a lavorare come pasticciere accanto ad alcuni dei più noti chef stellati francesi fra cui Roger Vergé, del ristorante Le Moulin de Mougins, allora prestigioso tre stelle Michelin, sulla Costa Azzurra. Lasciata la ristorazione, va alla scoperta di altri luoghi dolci: le boutique di pasticceria.
Nel 1992 è a Barcellona a fianco di Oriol Balaguer e nel 1994 lavora con Daniel Giraud a Valenza. Nel 1995 l’incontro con Frédéric Bau, carismatico Direttore dell’École du Grand Chocolat-Valrhona, è decisivo: dopo 6 anni di intensa collaborazione presso la sede della scuola, Yann assume la direzione delle attività di formazione Valrhona in Europa del Sud, con base a Barcellona. Spagna, Italia, Portogallo, Grecia, Libano, Cipro, Giappone e Israele sono i paesi in cui Duytsche ha svolto la sua attività didattica itinerante.

Frank Haasnoot

Frank Haasnoot è un pasticcere olandese con oltre 20 anni di esperienza.
Attualmente lavora per il Peninsula Hotel di Hong Kong come Executive Pastry Chef.
Ha partecipato a diversi concorsi e gare sia a livello nazionale che internazionale.
Nel 2011 è stato il vincitore del Word Chocolate Masters.

Antonino Maresca

Antonino Maresca nasce nel 1975 a Sorrento, una terra generosa fonte d'ispirazione per le sue molte creazioni. con un’esperienza ventennale, antonino maresca svolge attività di consulenza per ristoranti, pasticcerie ed aziende del settore agro-alimentare ed è autore di numerosi corsi di formazione per appassionati ed operatori del settore.
“Ho avuto la fortuna di avere una famiglia che mi ha educato al gusto. Il gusto è il fondamento dell’arte dolce, significa capire quando è il momento di aggiungere e quando togliere. La mia pasticceria è una continua ricerca di armonia…di equilibrio tra bellezza e sapore. Il dessert va concepito come un gran finale e, per questo, deve lasciare il ricordo di un’emozione forte”.

Loretta Fanella

Dall’alberghiero di Fiuggi agli schermi televisivi e ai palcoscenici dei congressi, fino al tuffo risoluto nel libero professionismo i suoi maestri sono stati Fabio Tacchella, il succitato Carlo Cracco e Oriol Balaguer. Ma la metamorfosi miracolosa si è compiuta al Bulli, sotto gli auspici di Ferran e Albert Adrià.

Josep Pascual

Mio padre era un fornaio. È così che sono nato. Circondato da sacchi di farina, legna per il forno e aroma e fragranza di pane. Da grande, mi sono reso conto che avevo bisogno di saperne di più oltre a quello che già sapevo e oltre la scuola che mi aveva offerto il forno di mio padre. Così ho iniziato la mia formazione in diversi panifici, scuole e sopratutto mi sono dedicato alla lettura di molti libri.
Il metodo Pascual è nato come una necessità per competere in competizioni internazionali di alto profilo. Andavo alla ricerca di una tecnica che mi avrebbe permesso, nel breve tempo che dura una competizione (Coppa Europa, Mondo ecc.), di fare un prodotto eccellente.
ll maestro Josep Pascual pluripremiato scultore di pane.

Amaury Guichon

Pastry Chef conosciuto in tutto il mondo per i suoi lavori, ha sede fissa a Las Vegas Nevada presso Jean Philippe Patisserie.
E' diventato famoso per le sue opere che più che dessert assomigliano in maniera impressionante alla realtà, sembrano delle vere e proprie opere d'arte

Donata Panciera

Nata da una famiglia di gelatieri-pasticceri, che iniziò la propria attività a Vienna oltre un secolo fa, Donata Panciera, dopo gli studi universitari presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere di Udine, inizia la propria formazione professionale presso le gelaterie di famiglia. La sua conoscenza delle lingue straniere (francese, inglese e tedesco) le consentono di entrare in contatto con i professionisti di tutto il mondo e di tenere corsi e consulenze presso associazioni e aziende italiane e internazionali. Lavora in Giappone da trent’anni con l’azienda Takashimaya e ha prestato la sua opera a Singapore, in Indonesia, negli Stati Uniti e in diversi Paesi europei. Nel 2000 ha ottenuto la qualifica di “Mastro Docente Gelatiere”, secondo la Norma Europea Uni Cei EN45013/90.

JOAKIM PRAT

Cresciuto vicino a Biarritz nel sud della Francia all’età di 29 anni Joakim è stato capo pasticcere di 9 stelle Michelin.
Mentre a Londra Joakim ha vinto un oro per il miglior dessert nel Regno Unito, 2014 e ha ricevuto un Rising Talent Award, 2014 Coupe du Monde UK Pastry Open

Melissa Coppel

Dopo la laurea, Melissa lascia il suo paese d'origine, la Colombia, e si stabilisce in Argentina, dove studia pasticceria presso il francese Olivier Hanocq - discepolo di Lenôtre - e poi studia presso la scuola di Pasticceria: "French Pastry School"
Dopo aver terminato gli studi si è trasferita a Las Vegas e ha accettato un lavoro in "Joel Robuchon at the Mansion", un ristorante a 3 stelle Michellin. Qui aiuta a dirigere la pasticceria di "L'Atelier de Joel Robuchon" sotto la supervisione dello Chef Pasquale Kamel Guachida.
Rendendosi conto che la sua passione era la cioccolata, decide di accettare un lavoro all'Hotel Caesar's Palace, responsabile di tutta la produzione di cioccolata. Dopo 1 anno si trasferisce all'Hotel Bellagio; dove continua a lavorare esclusivamente con il cioccolato.
Nel 2012 lo chef Melissa Coppel ha co-fondato JMA Chocolates, una società di cioccolato all'ingrosso a Las Vegas.
Nel corso della sua carriera lo chef Melissa ha ricevuto diversi riconoscimenti:Nel 2013 ha vinto il concorso "Chocolatier of the Year", un concorso organizzato da Pastry Live, ad Atlanta, negli Stati Uniti.
Nel 2015 è stata nominata ambasciatrice di Cacao Barry USA, diventando uno dei 10 ambasciatori della compagnia negli Stati Uniti.
Nel 2016 si è distinta nella "Top 10 cioccolatieri del Nord America" ​​dalla rivista "Dessert Professional".
Nel 2016 ha fondato "Atelier Melissa Coppel", una scuola di cioccolato e pasticceria a Las Vegas. Dove insegna corsi specializzati di cioccolato e invita i migliori professionisti del mondo a tenere anche corsi di pasticceria.
Nel settembre del 2018 nascerà "Melissa Coppel Chocolatier", il suo sogno: una boutique online dedicata alla vendita esclusiva dei suoi cioccolatini.

RAUL BERNAL

la passione la scopre da giovanissimo, quando lavorava nel suo paese natale di Huesca. Studia presso la Confectionary Guild School of Barcelona (CGSB) e lavora al fianco di professionisti di prim’ordine, Raul ha affinato la sua arte grazie a programmi specifici e monografici, che in seguito gli hanno dato accesso corpo docente della CGSB nel 2009.
Nel 2012, è entrato a far parte del centro di formazione Chocolate Academy™ in qualità di consulente tecnico, dove tutt’ora tiene corsi e dimostrazioni pratiche per Chocovic, definendo nuove tendenze e lasciando una chiara firma del suo stile creativo e decisamente commerciale.
3° classificato del Barcelona Confectionary Guild International Contest of Chocolate Figures del 2009.
Secondo classificato della Spain Chocolate Cup nel 2009.
Vincitore del premio Lluìs Santapau Trophy nel 2011.